Menu

Get Socialize

CINEditoriale con Cristiana Paternò

Description

Secondo l’oroscopo cinese, il 2018 sarà l’anno del cane e il Festival di Berlino festeggerà il capodanno cinese inaugurando la sua 68esima edizione con "Isle of Dogs" (l’Isola dei Cani), un film d’animazione stop motion diretto da Wes Anderson al suo secondo esperimento “animato” dopo "Fantastic Mr Fox". Anderson, che è un habitué della Berlinale, ambienta "L’Isola dei Cani" in un futuro immaginario non troppo lontano, in un Giappone piuttosto realistico in cui un cattivissimo sindaco esilia tutti i cani, randagi e casalinghi, in un’isola destinata solo ai rifiuti. Il nipote del sindaco scapperà per andare alla ricerca del suo amato cane Spots. La Berlinale che si inaugura quest’anno ha una presenza italiana corposa e qualificata. In concorso l’opera seconda tutta al femminile di Laura Bispuri, "Figlia Mia" con Valeria Golino e Alba Rohrwacher, due madri che si contendono l’amore di una figlia. In Panorama, "La terra dell’abbastanza", opera prima dei fratelli D’Innocenzo e film di scuola Caligariana ambientato nella periferia romana e storia di due amici adolescenti. Ed ancora in Panorama c'è "Land" per una coproduzione italiana, mentre nella sezione Culinary Cinema troviamo "Lorello e Brunello" di Jacopo Quadri e in Generation Kplus il cortometraggio "Cena d’aragoste" di Gregorio Franchetti. La Shooting star italiana di quest’anno è Matilda De Angelis.

Il racconto della prima giornata dalla Berlinale e l'introduzione al festival con Cristiana Paternò.

A cura di Chiara Nicoletti Marco Cappellesso Giulio Riservato