Menu

Get Socialize

Focus Fest – Attuali, ironici e di genere… i film della Mostra

Description

Sempre più attuali, sempre più ironici, sempre più di genere. Film dai tagli più diversi per personaggi o star del tutto differenti. Verso il Leone d’Oro la corsa si scalda con film d’amore, di grande spessore cinefilo e di urgente confronto tra passato, presente e futuro. La doppia vita di un editore tra carta stampata e mondo digitale. “Double Vies” di Olivier Assayas si presenta come una narrazione cinematografica buffa e nostalgica. Un film che cammina sul binario dell’evoluzione, della contraddizione e della contemporaneità. Due coppie e una doppia vita per mostrare e immaginare un mondo a noi vicinissimo ma ancora non ben definito. Interpreti perfetti e insaziabili sono Guillaume Canet e Juliette Binoche. Prima regia per l’attore Bradley Cooper e debutto da protagonista per Lady Gaga. “A star is born” mette a nudo e al naturale due personaggi amatissimi, confermando e rivelando nuove sfaccettature del loro talento. Una storia d’amore e di musica portata al cinema ben tre volte. Da non dimenticare: nella versione del 1976, nel ruolo oggi interpretato dalla star trasformista c’era Barbra Streisand. “A star is born” si fa spazio alla Mostra del Cinema inserendosi come love story di culto e perfetta sfida vincente. Un film western a episodi. Si tratta del ritorno al Lido dei fratelli Coen. “The Ballad of Buster Scruggs” è un chiarissimo omaggio ai film italiani degli anni 60. Quei film in cui, come dicono i Coen, “i registi si confrontavano su un tema comune”. “The Ballad of Buster Scruggs” è una vera antologia della settima arte finemente scritta, diretta e interpretata. La grande tradizione di un genere che si pensava fosse morto ma che invece resiste nel tempo e crea fascino e ispirazione. Da gustare con un immancabile bicchiere di whisky!

A cura di Margherita Bordino Stefano Bianchini Andrea Protto Andrea Tranchina