Menu

Get Socialize

Focus Fest – Commedia e dramma, poesia e fiaba

Description

Commedia e dramma, poetica e fiaba. Da grandi ingiustizie a storie di coraggio e femminismo. A Cannes 2018 si sente moltissimo la non presenza di Panahi in ore in cui “lotta” e “resistenza” sono portanti e principali. Una regista in difficoltà chiede aiuto a Panahi. Insieme i due si recano nel nord dell'Iran. Tre diversi ritratti, ritratti di donna, per il nuovo film del regista iraniano Jafar Panahi, censurato nel suo paese e premiato da Cannes con la Caméra d'Or nel 1995 per “Il palloncino bianco”. Il film “Three Faces” arriva a tre anni di distanza da “Taxi Teheran” con cui ha vinto l’Orso d’Argento a Berlino e viene presentato in assenza del suo regista. Ecologista e femminista, Benedikt Erligsson conferma il suo grande potenziale con l’opera seconda, “Woman at War”. Il film mostra un eccellente e dinamico uso di più generi cinematografici, passando da commedia a dramma, da azione a fiaba. Halla è una donna dallo spirito indipendente che ha superato da un bel po' la quarantina. Dietro la tranquillità della sua routine si nasconde però un'altra identità che pochi conoscono. Conosciuta come "la donna della montagna", Halla è infatti un'appassionata ambientalista che ha ingaggiato una guerra solitaria contro l'industria dell'alluminio, che sta cercando di espandersi nella sua Islanda. Bertrand, 40 anni, depresso, trova un senso alla sua vita iscrivendosi a un corso maschile di nuoto sincronizzato. Per ciascuno dei membri della squadra, l'allenamento è insieme una valvola e un rifugio. Insieme si sentono più forti, al punto da farsi venire un'idea assurda: partecipare al Campionato mondiale maschile di nuoto sincronizzato. Gilles Lellouche presenta una commedia che riguarda il credere in se stessi. E il primo a crederci è il suo protagonista interpretato da Guillaume Canet.

A cura di Margherita Bordino Gabriella Giliberti Stefano Bianchini Marco Cappellesso Francesco Fadda Giulio Riservato