Menu

Get Socialize

Focus Fest – Ragazzi di stadio e di vita

Description

Ragazzi di stadio e amici d’infanzia. Quanto sono importanti le radici per ognuno di noi e quanto unisce il tifo per una stessa squadra? Due importanti approfondimenti sociologici divisi tra realtà e finzione, e nel mezzo una riflessione che guarda al dolore con humor. Gli ultrà della Juve 40 anni dopo. Ex ragazzi della curva oggi uomini di mezza età ma sempre con il fuoco del tifo, e le ultime leve, studenti, operai, disoccupati, uniti dalla passione per la squadra più amata e odiata d'Italia in un docufilm che descrive le trasformazioni sociali e ideologiche degli ultrà e del calcio. Daniele Segre si immerge in una tematica che mai avremmo immaginato sua e fa un racconto quasi antropologico di uno sport che unisce spesso e divide altrettanto. L’Avvocato, un uomo di circa quarantacinque anni, vive con il figlio adolescente in una ricca dimora. È in buona salute, di aspetto gradevole, di buone maniere e solitamente ben curato. Sua moglie, per contro, è ricoverata da diverso tempo in un ospedale privato a seguito di un incidente. La tristezza causata dal drammatico evento si è tuttavia tramutata nel principale elemento vitale della vita dell’Avvocato, creando una sorta di piacere divenuto presto una dipendenza. “Pity” è un film greco molto delicato. La sua forza sta nella sceneggiatura tinta con un po’ di humour che rende il genere da drammatico a commedia. Un viaggio on the road dal Belgio alla Sicilia. Un viaggio alla ricerca della felicità e dell’identità. In “Drive me home” Vinicio Marchioni e Marco D’Amore sono due amici che non si vedono da 15 anni ma legati da una infanzia meridionale e fortemente sentita. Un’opera prima che guarda agli adulti con un occhio di grande tenerezza e che si presenta come film di formazione e di radici forti e presenti.

A cura di Margherita Bordino Stefano Bianchini Marco Cappellesso Michele Pelosio Giulio Riservato