Menu

Get Socialize

Focus Fest – Tra memoria personale e collettiva

Description

Il desiderio di custodire la memoria, di guarire e riconciliarsi con la propria società, di esprimere se stessi attraverso l’arte. Due film italiani divisi tra commedia e dramma e un racconto fisico e sconvolgente dal Nord Europa. Una storia che nasce dal desiderio di raccontare le vicende di un uomo ‘custode della memoria’ e di un’intera comunità perduta, che non riesce a ritrovare se stessa. Protagonista del film “Il bene mio” è Sergio Rubini, nel ruolo di Elia, ultimo abitante del paese fantasma di Provvidenza, distrutto dal terremoto. La sua è una voce fuori dal coro che non vuole abbandonare quelle strade solo apparentemente senz’anima, in realtà vive e piene di ricordi. Alla regia Pippo Mezzapesa. Il 22 luglio 2011 rimasero uccise 77 persone quando un estremista di estrema destra fece esplodere un'auto bomba a Oslo prima di compiere un eccidio in un campo politico per adolescenti. Il film “22 July” utilizza la prospettiva del viaggio fisico ed emotivo di un sopravvissuto per descrivere il percorso che il Paese ha fatto verso la guarigione e la riconciliazione. Una nuova scommessa targata Netflix. Un posto che sembra essere fuori dal tempo e protetto dal mondo. Una famiglia con i suoi amici e tante solitudini insieme. “I villeggianti” è il film diretto e interpretato da Valeria Bruni Tedeschi che continua a prendere spunto dalla sua famiglia per fare eco su risate, rabbia, i segreti, paure e desideri che potrebbero riguardare tutti. Un film in cui ognuno si tappa le orecchie dai rumori del mondo e deve arrangiarsi con il mistero della propria esistenza.

A cura di Margherita Bordino Stefano Bianchini Marco Cappellesso Andrea Protto Andrea Tranchina