Menu

Get Socialize

Focus Fest – Un attore, due fratelli e una scrittrice. Gli ultimi film del TFF36

Description

Le sorprese inattese di un attore che conquista un importante premio; un forte contrasto caratteriale tra due fratelli come metafora della nostra società; la storia di una donna rivoluzionaria e grintosa che non lascia nulla al caso e prende in mano le redini la propria vita. Un anno insieme a Marcello Fonte. Dal set di “Dogman” alla consapevolezza che qualcosa è cambiato. L’attore, l’uomo che venuto dal sud Italia ha cercato a Roma una nuova possibilità, un riscatto. Maria Tilli con “Sembravano applausi” racconta una figura inedita, innocente e vera di un attore alle prese con un ruolo importante e di un uomo legato alle proprie radici. “Vargur” è un storia giocata sul contrasto tra due fratelli che simboleggiano lo scontro tra il vecchio e il nuovo. Uno è un criminale al fondo della scala sociale, mentre l’altro incarna la nuova Islanda. Attraverso lui la storia indaga nel profondo gli istinti umani chiedendosi fin dove siamo disposti a spingerci per tutelare i nostri interessi. Come in molti noir, questo film mostra l’essenza di un carismatico antieroe. “Ti sei sempre nascosta nelle tue biografie”. “Ho solo fatto il mio lavoro”. Risponde così la scrittrice Lee Israel, quando viene sollecitata a brutto muso dalla sua agente, stufa delle disperate richieste della sua assistita di un anticipo o di un lavoro qualsiasi esso sia che possa permetterle di pagare l’affitto e mantenere l’amato, e anziano, gatto. “Can you ever forgive me” è la sorpresa del Torino Film Festival. Un film dettagliato, attento che propone il profilo di una grande donna.

A cura di Margherita Bordino Stefano Bianchini Marco Cappellesso Giulio Riservato