Menu

Get Socialize

Il body horror di Marilyn nel primo film della popstar Anna Eriksson

Description

Si intitola semplicemente "M" il primo film della popstar Anna Eriksson, presentato all'interno della 33esima Settimana Internazionale della Critica. L'eclettica artista finlandese scrive, dirige e cura il montaggio e il sonoro, dando vita a un'opera artisticamente completa e personale, un film quasi totalmente privo di narrazione e più vicino alla videoarte che al cinema canonico. Un suggestivo ragionamento sul rapporto tra eros e thanatos, tra sesso e morte, che parte dall'ossessione per il mito senza tempo di Marilyn Monroe e finisce in un luogo al limite tra il body horror e il surreale.

A cura di Carlo D'Acquisto Aiman Sadek Giulio Riservato