Menu

Get Socialize

La terra dell’abbastanza, una grande amicizia e la discesa dolorosa di due ragazzi

Description

Per la loro opera prima i fratelli D’Innocenzo volevano un film sincero , una partenza sincera ed una storia che fosse libera ed aderente alla realtà. È nato così "La terra dell’abbastanza", presentato nella sezione Panorama della 68esima Berlinale e con protagonisti Matteo Olivetti, Andrea Carpenzano e Milena Mancini. I neo-registi hanno avuto la fortuna di lavorare in piena libertà creativa e la storia, seppur non autobiografica, è ambientata in una periferia romana che loro conoscono bene così che i personaggi si sono quasi scritti da soli perché già in possesso di gambe solide per camminare. Carpenzano, Mancini e Olivetti sono approdati al film nel più classico dei modi, con un provino. A Milena Mancini il compito di interpretare una madre stremata dalla vita che prova a salvare un figlio (Matteo Olivetti), che ama alla follia, da un destino doloroso. "Ineluttabile il destino dei due ragazzi", così lo definiscono i fratelli D’Innocenzo, una discesa o una salita, a seconda del punto di vista in cui si vuole guardare al percorso dei due.

Giornalista Chiara Nicoletti Operatore di ripresa Marco Cappellesso Post produzione Giulio Riservato