Menu

Get Socialize

The Season of the Devil, un’opera rock sul passato e contro i demoni del presente

Description

Non c’è Festival cinematografico internazionale ormai senza la presenza di Lav Diaz, il prolifico regista filippino vincitore di un Leone d’Oro nell’edizione 2017 della Mostra di Venezia. Non poteva quindi mancare a Berlino e dopo "Lullaby To the Sorrowful Mistery", presenta in concorso "The Season of the Devil", un musical, un’opera rock, per definirla con le sue parole, che si ispira a persone e fatti reali avvenuti durante il periodo più buio della storia delle Filippine, gli anni 70’. Un piccolo e lontano villaggio è terrorizzato da una gang di militari che assoggettano la popolazione con terrore psicologico più che fisico. Lav Diaz ricorda che ogni film in costume, storico, in realtà è una metafora del presente e racconta il momento attuale che stiamo vivendo, in Europa e nel mondo. Il diavolo o i diavoli del titolo sono i despota, i demagoghi che dominano i Paesi ora, come il governo da poco instauratosi nelle Filippine. Dopo tanti film, perché era tempo di musical? 33 canzoni cantate a cappella e scritte dallo stesso Lav Diaz che rivela di essere stato musicista e cantante al liceo prima di diventare regista. La cultura e il cinema sono gli unici strumenti che abbiamo per combattere il muro di ignoranza da cui siamo circondati e impedire così che la storia oscura e gli errori del passato vengano nuovamente ripetuti.

Giornalista Chiara Nicoletti Operatore di ripresa Marco Cappellesso Post produzione Giulio Riservato